Le domande da porsi prima di acquistare i prodotti per il bar

Pubblicato il 18-dic-2018 13.11.37

Come scegliere i prodotti giusti

 

Scegliere i prodotti per il bar non è un’operazione da poco e contribuisce a delineare la personalità del locale. Non mancano le possibilità di scelta in un mercato dove si trova praticamente di tutto.

Decidere di quali prodotti rifornirsi è di vitale importanza e non può essere frutto di improvvisazione: dipende dal tipo di locale che hai deciso di gestire.

 

Ecco le domande giuste

 

Prima di prendere decisioni, concediti un attimo per rispondere ad alcune domande, che serviranno a chiarirti le idee prima di cercare i fornitori migliori.

 

  1. Qual è il format del locale?

  2. Qual è il tuo cliente ideale?

  3. Che tipo di menù hai preparato?

  4. Quanto spazio hai da dedicare all’esposizione dei prodotti?

  5. Quanto allo stoccaggio?

 

Per tutti o per nessuno?

 

Ogni giorno, o quasi, devi fare i conti con  l’acquisto di materie prime e prodotti per rifornire il tuo locale. Ma qual è la logica da seguire per impostare i rifornimenti?

Noi ti suggeriamo di partire dall’identità del tuo locale e dal tuo cliente tipo, quello che vorresti entrasse ogni giorno nel tuo bar.

I locali generalisti funzionano solo in luoghi di passaggio o ad altissima affluenza. Quindi, se il tuo bar si trova in un posto del genere, può essere utile cercare di coprire le diverse esigenze dei clienti, in base agli orari di apertura.

In tutti gli altri casi, devi scegliere di specializzarti: se per esempio hai un locale giovane, aperto di giorno e punti a servire gli studenti all’uscita dalle lezioni, allora sceglierai prodotti adatti al consumo veloce o al take away, con una fascia di prezzo che incontri le esigenze degli studenti. Altrettanto per le bevande. Tornando all’esempio del bar per studenti, punterai ad avere un ampio rifornimento di analcolici: acqua in bottiglia, succhi, spremute, bevande gassate…

Non puoi accontentare tutti, ma devi accontentare i tuoi clienti.

 

Cosa preparo?

 

In base al menù che hai in mente, dovrai compilare una lista di tutti gli ingredienti che non possono mancare. Si tratta cioè di tutto ciò che ti serve per comporre i prodotti che offri.

Per fare un caffè, per esempio, devi segnare nella tua lista: caffè, latte - anche per vegani -, dolcificante - naturale e artificiale-.

Se nel tuo menù, ci sono i tramezzini, dovrai annotare pane, uova, salumi, formaggi, sale, verdure, tonno in scatola, salse…

Alla fine, ti ritroverai una check list di base per organizzare gli acquisti.

 

Dove lo metto?

 

Una domanda fondamentale riguarda gli spazi del tuo locale. Tenere conto di quanto ne hai a disposizione per esporre i prodotti è importante prima di fare acquisti.

 

Vedere qualcosa fornisce al cliente il primo stimolo all’acquisto, ma è anche vero che le proposte devono essere esposte ordinatamente, in modo accattivante. Puoi dare un’occhiata qui per avere qualche suggerimento utile su come sistemare i tuoi prodotti: "Scopri come far funzionare il tuo bar".

 

Sicuramente i cibi freschi, preparati al momento, hanno un maggior appeal rispetto ai prodotti confezionati, ma devi tenere conto della scadenza ravvicinata.

Dovrai prestare quindi molta attenzione per capire l’afflusso della clientela, i prodotti del menù più richiesti, i picchi infrasettimanali e stagionali, in modo da poter orientare correttamente gli acquisti.

Avere uno spazio di stoccaggio e organizzarlo in modo efficace è un antidoto allo spreco di alimenti e bevande. In base alla grandezza del tuo magazzino, potrai decidere di avere a disposizione una scorta dei prodotti che non possono proprio mancare per soddisfare i tuoi clienti.

Soprattutto all’inizio, il rischio è di comprare troppo poco per evitare di dover buttare prodotti e soldi inutilmente. Ma attenzione, questo è un errore che può farti perdere un cliente. Chi non trova ciò che cerca, la prossima volta andrà altrove per non rischiare di rimanere ancora deluso.

 

Ultimo ma non ultimo: i prodotti di autoconsumo

 

Tutto quello che abbiamo visto fino ad ora, serve a soddisfare  le aspettative dei tuoi clienti, ma non dimenticare dei prodotti di autoconsumo.

Non sono legati al tipo di bar, al mood che hai scelto di creare, perchè non sono destinati alla vendita, ma servono alla gestione e al mantenimento del locale e delle attrezzature.

Ecco quindi un’ultima lista da approntare, con tutti ciò che è necessario a fare risplendere il tuo bar, dal bagno alla lavastoviglie, dal pavimento ai vetri, dal bancone alle tue mani!

 

Quali? Quali...tà

 

Come hai capito, non c’è una sola risposta giusta alle domande che devi porti prima di acquistare i prodotti per il tuo bar, ma certamente c’è un aspetto che vale sempre: la qualità!

Una scelta accurata dei prodotti comunicherà la qualità che offri e i tuoi clienti se ne accorgeranno. A prescindere dal tuo menù, scegli bene, scegli buono! Sempre.

 

Decidere quali prodotti acquistare è solo il punto di partenza per avviare un locale, ma si sa: chi ben comincia...

 

Stai cercando un buon caffè per il tuo bar?

 

DIVENTA PARTNER MUSETTI 

Argomenti: Per il bar

Hai commenti o suggerimenti? Scrivici!